Vegetable growing Technology
Youtube
segui il canale

CARMINE BATTIGAGLIA – Isola di Capo Rizzuto (KR)

Trapiantare ogni anno 150 ettari di finocchio è un’operazione non certo semplice, soprattutto quando si punta a una produzione di qualità come nel caso dell’Azienda Battigaglia a Isola di Capo Rizzuto in provincia di Crotone.

Per semplificare e velocizzare tale operazione l’azienda diversi anni fa ha scelto la strada della meccanizzazione acquistando inizialmente una trapiantatrice Checchi & Magli Texdrive e successivamente altre tre, 2 Unitriume 1 Trium, tutte a 3 file.

“Oggi trapiantiamo tutto meccanicamente, in modo da concentrare i trapianti e terminarli entro la fine di ottobre, spiega Carmine Battigaglia ”.

“Le trapiantatrici Trium ed Unitrium sono macchine molto semplici da regolare e da utilizzare, che possono essere utilizzate senza problemi da tutti i nostri operai con una velocità di lavoro mediamente di 1,5-2 ettari al giorno”.

L’acquisto più recente, racconta Carmine, è la trapiantatrice Trium, acquistata un paio di anni fa.

“Coltiviamo il finocchio su terreno baulato – spiega Carmine – e questo fa sì che se piove i solchi rimangano bagnati più a lungo della baulatura.

Lavorando sulla baulatura stessa la trapiantatrice Unitrium, con ruota di trazione indipendente ogni elemento, può entrare in campo prima e questo per noi rappresenta un grande vantaggio in termini di tempo.”

Quanto alla qualità di lavoro le due trapiantatrici Checchi & Magli, secondo Carmine, eseguono entrambe un trapianto ottimale.

“Sono macchine molto affidabili, afferma Carmine, che assicurano un lavoro senza interruzioni.

Da tanti anni utilizziamo queste trapiantatrici e non abbiamo mai avuto problemi”.